Aggiornamento COVID-19 – n°12

Il Consiglio esecutivo si è riunito il 12 luglio per esaminare le questioni relative alla situazione COVID-19.

Casi / casi sospetti
non ci sono casi attivi o sospetti di COVID-19 in Anguilla, ma dobbiamo essere prudenti. Chiediamo a tutti di continuare a praticare l’allontanamento sociale e una buona igiene di base per prevenire la diffusione di tutte le malattie infettive.
Chiusura delle frontiere in base alla situazione attuale, le frontiere rimarranno chiuse per i movimenti dei passeggeri almeno fino al 30 luglio ad eccezione di: emergenze ed evacuazioni mediche con l’approvazione del Chief Medical Officer; persone che desiderano lasciare Anguilla su voli / barche per destinazioni approvate.

Rimpatrio
Ad oggi quasi 200 persone sono state rimpatriate senza incidenti. Tuttavia, sulla base della rapida evoluzione della situazione, in particolare del significativo aumento dei casi nelle Americhe, oggi il Consiglio esecutivo ha preso la difficile decisione di sospendere i rimpatri da paesi e territori con casi attivi di oltre lo 0,2 per cento della popolazione. Questa cifra è stata determinata sulla base di consigli tecnici aggiornati. Questa sospensione ha effetto immediato e rimarrà in vigore fino al 25 luglio. Questa decisione è stata determinata dalla necessità di proteggere la salute della nazione.
Il Consiglio esecutivo informa che le persone che si sono registrate sul sito web COVID-19 ma non sono ancora state autorizzate a viaggiare devono aspettare fino a nuovo avviso. Questa sospensione non vale per le persone già autorizzate a essere rimpatriate. Inoltre, non ha alcun impatto sul rimpatrio da alcuni paesi caraibici ed europei con un numero basso di casi attivi di COVID-19. Un elenco di questi paesi sarà pubblicato su https://beatcovid19.ai/.

Proteggere Anguilla dall’ingresso illegale
continuiamo a ritenere che gli sbarchi di imbarcazioni illegali e quindi incontrollati rimangono la più grande minaccia per la nostra salute e sicurezza. Le pattuglie terrestri, marittime e aeree coordinate sono allertate e chiunque tenterà o permetterà una traversata illegale verrà arrestato. Ringraziamo tutti per la vostra vigilanza nel segnalare eventuali movimenti di barche.
Se si dispone di informazioni che si desidera condividere con le autorità, è possibile farlo in modo confidenziale su – www.gov.ai/911.

Divieto di utilizzo della barca
I regolamenti che vietano l’uso di qualsiasi barca nelle acque di Anguilla, se non specificamente esentati, restano in vigore fino al 30 luglio.

Fai la tua parte
i passi che tutti abbiamo fatto ci stanno aiutando a proteggerci. Nessun caso attivo non significa che dovremmo interrompere le pratiche igieniche. Quindi, ancora una volta, invitiamo tutti voi a fare semplici passi che salvano vite umane: Lavarsi le mani frequentemente; coprirsi, se tosse e starnuti, con un tessuto monouso o nell’incavo di un gomito flesso; pulire e disinfettare frequentemente gli spazi condivisi e le superfici di lavoro; evitare il contatto con persone che sono sofferenti o manifestano sintomi respiratori acuti, infezioni come influenza, tosse e raffreddore.
Ricordiamo ancora la hotline del Ministero della Salute su COVID-19. Il numero è 1-264-476-7627 ovvero 476 SAPONE, oppure 1-264-584-4263, ovvero 584-MANO.
Puoi anche accedere alle più recenti indicazioni e informazioni su www.beatcovid19