Al via la campagna vaccinale ad Anguilla

Il 4 febbraio 2021, sarà una data da ricordare, poiché è atterrato ad Anguilla l’aereo con 8.000 dosi del vaccino Astra Zeneca COVID-19.
Anguilla, finora, è stata risparmiata dagli impatti negativi sulla salute del Covid-19 grazie all’implementazione di rigorosi protocolli per i test, la quarantena e la ricerca dei contatti.

Tuttavia, poiché il numero di casi di COVID-19 continua ad aumentare a livello internazionale, il rischio di importare casi continua per Anguilla. Inoltre, questi sforzi hanno avuto un costo significativo sia per lo sviluppo economico sia a livello di impegno di risorse che non può essere sostenuto indefinitamente. Questo vaccino è la prima vera speranza per Anguilla di tornare alla normalità in sicurezza e di recuperare l’economia.

La campagna di vaccinazioni è partita ufficialmente venerdì 5 febbraio, quando i rappresentanti del Governo e il personale sanitario hanno ricevuto le prime dosi. Le persone, che si sono già registrate per ricevere il vaccino, saranno contattate, per fissare gli appuntamenti, nei prossimi giorni.

Il Ministero della Salute incoraggia tutti gli Anguilliani e i residenti di Anguilla, tranne i minori di 18 anni e le donne incinte, a registrarsi per ricevere il vaccino. Questo è necessario per preservare la salute della popolazione, per ritornare al lavoro e salvare l’economia dell’isola. In questa prima fase, il Ministero della Salute ricorda al pubblico di continuare a praticare le misure igieniche per proteggersi dal COVID-19 che includono:

– Frequenti lavaggi delle mani con acqua o con una soluzione per le mani a base di alcol.
– Tossire o starnutire in un fazzoletto usa e getta o nella piega di un gomito flesso.
– Evitare il contatto con persone malate o con sintomi di infezioni respiratorie acute come febbre o tosse.
– Pulire regolarmente le superfici e gli oggetti che vengono toccati o manipolati frequentemente.