Bird of Paradise, la Villa pluripremiata di Anguilla

Ottime notizie da Anguilla. Ad informarci sono Keith e Sabine Whitson, proprietarie della pluripremiata Bird of Paradise, la celebre villa di Anguilla progettata da designer conosciuti in tutto il mondo, gli stessi che hanno lavorato per Armani, Four Seasons, e Ritz Carlton. Bird of Paradise è famosa per aver vinto numerosi premi tra cui la medaglia d’oro come miglior opera di design assegnata da American Society of Interior Design (ASID) ed è stata nominata dalle riviste Island and Ocean Home tra le prime migliori 15 ville dei Caraibi.

Anguilla, grazie anche a questa villa meravigliosa, brilla sempre di più e attira, ogni anno, più turisti. Infatti questo inverno, nel periodo natalizio e di Capodanno, gli hotel più famosi dell’isola hanno registrato il tutto esaurito, con un aumento del 27% del numero di turisti statunitensi e per quanto riguarda i turisti italiani nel mese di gennaio si è registrato un aumento del 400%. Percentuale mai registrata prima. E non è tutto. La vita ad Anguilla è sempre più vivace e gli eventi previsti numerosi. Come ad esempio le famose regate, sport nazionale dell’isola, che animano le coste di Anguilla dal mese di aprile fino all’11 agosto, giorno in cui è prevista la “The Champion of Champions”, l’ultima regata che si svolge tra i finalisti rimasti in gara. Ma ad agosto le regate saranno solo una delle attività previste. Come ogni anno, in occasione del carnevale ad Anguilla, il 9 agosto ci sarà una colorata parata che parte dalla capitale, The Valley e attraversa le strade dell’isola. Ad Anguilla è proprio impossibile annoiarsi, oltre a eventi di questo tipo, ci saranno concerti di musica live/ concerti live.

Se invece amate il relax e cercate un rifugio dalla vita frenetica, Anguilla fa comunque al caso vostro. Sull’isola è possibile fare rilassanti passeggiate fino alla costa orientale di Anguilla mentre una piacevole brezza marina vi accarezza i capelli. I sentieri sono praticamente deserti, lungo l’intero percorso di 2 km è molto raro scorgere qualcuno. Se si decide di arrivare fino all’estremità orientale dell’isola ci sarà una magnifica sorpresa ad attendervi: un tranquillo laghetto solitario, un rifugio tranquillo in cui fare una bella nuotata rigenerante.

Tra le varie attività è prevista poi la caccia ai fossili a Crocus Bay, una meravigliosa baia incastonata in uno sfondo di scogliere ricoperte da rigogliosissima vegetazione e bagnata da un bel mare turchese e trasparente, dalle acque calme e dai fondali bassi, ideale per nuotare e per fare snorkeling. Senza naturalmente dimenticare Rendevous Bay e Shoal Bay!